La stampante migliore? Dipende dal proprio obiettivo

Quello delle stampanti è un mercato che continua a essere florido: International Data Corporation ha stimato che solo nel primo trimestre 2014 sono state vendute oltre 26 milioni di stampanti nel mondo, con un incremento del +2,1% rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel mercato italiano si assiste a un affollamento di marche, modelli e funzionalità sempre nuove, e nonostante alcune offerte sbalorditive con prezzi assai convenienti, talvolta può risultare non semplice scegliere la stampante giusta. Scegliere in base al prezzo può anche essere un errore, questo per una ragione sempre più frequente: i modelli di stampante più economici o in forte promozione ospitano cartucce che costano quanto, se non più della stampante stessa. È quindi importante informarsi sui costi della cartuccia e di manutenzione della stampante, al momento dell’acquisto .

Per il resto, la scelta va fatta in base alle proprie esigenze di stampa, preferendo i modelli inkjet nei casi in cui i documenti abitualmente stampati hanno parti grafiche che devono risultare nitide, ben definite e a colori. Le stampanti laser sono da prediligere, invece, in tutti quei casi in cui i documenti abitualmente stampati contengono soprattutto testi e cifre, e non è necessario stampare immagini dai contorni e dai colori nitidi. Esiste poi un’evoluzione della stampante laser, quella a led, che risulta mediamente più affidabile.

Un prodotto che va diffondendosi è invece il dispositivo multifunzione, cioè quelle stampanti che integrano le funzioni scanner o fax, ormai non così care rispetto ai modelli mono funzione. Una caratteristica tecnica che sta conquistando i consumatori per la sua comodità, è l’integrazione wi-fi: in questo modo la stampante può essere governata da più computer nella stessa abitazione. Ma quali sono i modelli da consigliare in termine di funzionalità, risoluzione e velocità di stampa? Il sito web stampantetop.it ha testato diversi modelli presenti sul mercato. Quelli che hanno superato un voto complessivo pari a 8.0 su 10.0 sono Canon Pixma MG7750 e Canon Pixma MX925, prodotti particolarmente indicati per le imprese, per le loro caratteristiche semi professionali e i prezzi non proprio popolari.

E il futuro della stampante? È lecito attendersi un adeguamento della stampante 3D all’uso domestico, ma l’evoluzione avverrà gradualmente e compatibilmente con la miniaturizzazione dei dispositivi e la discesa dei prezzi. Per un po’ di tempo, il terreno naturale della stampante 3D, che parte da modelli digitali realizzati in tre dimensioni per ottenere oggetti tridimensionali fabbricati mediante stampa additiva, resterà quello aziendale o dei laboratori in coworking.

 


Comments are closed